EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Marina di Ragusa - Spiagge

LE SPIAGGE IN PROVINCIA DI RAGUSA

Dai luoghi dei miti classici a quelli del Commissario Montalbano, passando per quelli che hanno fatto la storia. In sicilia, come in provincia di Ragusa, è possibile soddisfare tutti i desideri in fatto di spiagge: di sabbia fine bianca e o dorata, di ghiaia o a grossi ciottoli, con rocce che hanno diretto accesso al mare. Il mare non è da meno, regalando incantevoli riflessi che coprono tutte le sfumature del blu.
Che siano borghi di pescatori o centri turistico balneari molto frequentati si ha sempre la sensazione di essere al cospetto della bellezza. Numerose sono le spiagge selvagge dove la mano dell’uomo non ha deturpato; è infatti assai frequente trovare dei canneti che delimitano le spiagge o aree protette di agave, palme nane tipiche della macchia mediterranea. 


1
MARINA DI RAGUSA
Sono circa 5 i chilometri di costa del litorale di Marina di Ragusa, dove lungo la spiaggia che costeggia il "Lungomare Andrea Doria" e il "Lungomare Mediterraneo", la sabbia è finissima e dorata e i fondali sono graduali e bassi, ideale per lunghe passeggiate e per famiglie e bamibini..

Il punto di forza delle spiagge di Marina di Ragusa è certamente la presenza di spiagge principalmente libere. Solo a piccoli tratti e solamente in prossimità dei lidi, è possibile noleggiare  lettini e ombrelloni per le rilassanti e calde giornate estive.  

 

2
SCOGLITTI
Scoglitti è la zona balneare del comune di Vittoria, è vicinissima agli scavi archeologici di Kamarina. Alla vicina marina approdano i pescherecci, come cuore pulsante della vita economica e turistica dove giornalmente, di pomeriggio, avviene la vendita all’asta del pesce dalle ore 13.00 fino alle ore 16.00. Numerose le spiagge, con finissima sabbia e dune bianche. Vari ristoranti sul lungomare danno la possibilità di assaggiare prelibati piatti, naturalmente specialità di pesce.
 

3
RANDELLO
La spiaggia di Randello si trova a sud est della riserva naturale "Pino d'Aleppo", è un’area protetta che si estende tra  Scoglitti e Punta Braccetto. Questa cava conserva la tipica flora di questo lembo di Sicilia. Il tereno nei quli crescono lunghi filari di canne è costituito da bianchi strati di calcari marnosi, poggiati su un fondo argilloso. I bordi della cava sono popolati prevalentemente da lentichi, cisti, lecci, olivastri, mirti, piante aromatiche, efedra, smilace, palma nana e teucri. E' uno spettacolo trovarsi sulla spiaggia da ammirare tutta la flora tipica della macchia mediterranea.
 

4
PUNTA BRACCETTO
Punta Braccetto e Punta Cammarana è una località che si affaccia sul canale di Sicilia,  si chiama così perché due braccia di rocce escono nel mare creando  una piscina naturale. Su una delle due scogliere si erge quel che resta di una torre saracena  di avvistamento: la torre Vigliena costruita nel 1595, per difendere la costa dagli attacchi dei pirati .Un luogo fuori dal tempo, con le sue alte scogliere levigate dal mare, le sue calette nascoste ,i fondali profondi, la sabbia finissima colore dell’oro e il vento che a volte soffia impetuoso. Il luogo  è costituito principalmente da case di villeggiatura e camping che si affacciano sulla spiaggia. Si trovano locali e ristoranti nei paraggi.
 

5
TORRE DI MEZZO

Tra Punta Braccetto e Punta Secca troviamo questa spiaggia ampia con la sabbia fine e un mare favoloso. Anche il nome di questa località è dovuto alla presenza della torre saracena della quale  ormai si hanno pochi resti,  utilizzata per l’avvistamento in mare contro gli attacchi dei pirati.

6
PUNTA SECCA

Questa graziosa cittadina di mare deve il suo nome alle spiagge che sono a tratte caratterizzate da piccole formazioni di scogli, le secche appunto. La terza  torre saracena si trova in questa località: Torre Scalambri, l’unica che sia stata preservata dalle insidie del tempo ma deturpata dalla mano dell’uomo che negli anni sessanta  la coprì di cemento. Le caratteristiche di questo borgo di mare sono tre ,infatti oltre alla torre, Punta Secca è famosa in tutto il mondo per la casa di Montalbano e per il faro, costruito nel 1853, alto 34 metri situato nella piazza del paese, entrambi ripresi più volte nella fiction” Il commissario Montalbano”. Difatti Punta Secca è meta di turisti che vengono a vedere i luoghi della fiction e a volte s’imbattono nella troupe che gira gli episodi, visto che Punta Secca è uno dei set fissi della fiction televisiva. Non è neanche difficile incontrare Luca Zingaretti ormai cittadino onorario in provincia di Ragusa.

7
CAUCANA E CASUZZE

Si tratta di una bella spiaggia a ridosso di scavi archeologici dell’epoca  greca, anche qui la sabbia è finissima, vi sono varie rocce lisce e levigate dal mare che splendono nei giorni di sole. La parte della spiaggia dove vi sono gli scavi è facente parte la contrada Caucana, la parte con più secche si trova nella contrada Casuzze.

8
OASI DELLA RISERVA IRMINIO

L'Irminio è il fiume più luno della provincia di Ragusa, nasce dal monte Lauro, un antico vulcano sottomarino ricco di lave a pasta vitrea, che dopo 50 km, sfocia nel mar mediterraneo. La spiaggia situata all’interno della riserva dell’Irminio è qualcosa che evoca storie di miti e dei, lo storico arabo Edrisi alla foce vi era un porto, luogo ideale per scambi commerciali e per risalire l'entroterra.
La spiaggia non è freqentata ed è vietata la balneazione, ma il fiume e la riserva sono visitabili.
L 'habitat della riserva è integro, caratterizzato prevalentemente da macchia mediterranea e dune.

9
PLAYA GRANDE

Una bellissima spiaggia nascosta dalla vegetazione, poiché facente parta di una riserva naturalistica protetta. Un luogo d’incanto per passare le proprie giornate al mare, sabbia finissima e dorata, mare blu che crea con  la vegetazione un connubio d’armonia. Circondata da ville private immerse nella macchia mediterranea, è sicuramente una spiaggia da visitare.

10
DONNALUCATA

E’ una frazione di Scicli, la sua storia è antica,  in questo luogo, nel 1091 il conte Ruggero D’Altavilla vi sconfisse gli arabi e nei secoli successivi  ivi si sviluppò un borgo,  che oggi conosciamo come Donnalucata.   Il paese  è caratterizzato dal  suo lungomare colorato dai locali e dalle bancarelle, nonché dal porto e dal mercato del pesce. Oltre al settore ittico l’economia del piccolo borgo è caratterizzata dalla sericultura, con una produzione intensiva di primizie e fiori.  Il mare è uno spettacolo, l’acqua è turchese in questo tratto della costa con la classica sabbia dorata e sottile.

11
CAVA DALIGA

Anch’essa è frazione di Scicli, il suo nome deriverebbe dalla spiaggia che, stretta tra due scogliere, dopo ogni mareggiata viene invasa dalle alghe. E’ uno degli spettacoli più belli da vedere, le coste rocciose con pareti a picco  e le onde del mare che intessono la loro magia sulla spiaggia; spiaggia frequentata dai surfisti ,non di rado transitando si vedono lì sul mare, mentre aspettano sulla loro tavola l’onda perfetta.

12
COSTA DI CARRO O PISCIOTTO

Tutta l’area del litorale è ritenuta idonea per la deposizione di uova della tartaruga marina ed è caratterizzata dalla presenza di dune sabbiose. Legambiente e Touring Club Italiano l’hanno annoverata tra le spiagge migliori d’Italia ed inserita nella “Guida Blu 2011”.

13
MARINA DI MODICA

Marina di Modica con le sue dune , il vento che  batte spesso sulla sua costa, è difatti  meta preferita  dai praticanti il windsurf ; i suoi colori ,il suo arenile e la tranquillità del borgo , ne fanno  un luogo dove la vacanza diventa un’ assaggio  di paradiso.

14
MAGANUCO

Compresa tra Marina di Modica e Pozzallo, la spiaggia di Maganuco è un'ampia e bella falce di sabbia finissima con ai lati delle zone di scogliera bassa. La spiaggia è lunga circa un kilometro ed è molto larga, caratterizzata da alte dune bianche di sabbia finissima.

15
POZZALLO

Pozzallo è una cittadina di mare sul quale il sole ,secondo una ricerca effettuata  dell’ENEA, batte con maggiore intensità e per più giorni all’anno, il mese che fa registrare maggiore irradiazioni solari è luglio. La cittadina si è sviluppata attorno alla torre di Cabrera eretta nel XIV secolo dal conte di Modica Bernardo di Cabrera, a difesa del territorio. Pozzallo è uno dei centri più importanti della Provincia di Ragusa dal profilo marittimo e peschereccio. Dal porto di Pozzallo partono traghetti ed aliscafi per  Malta. Le spiagge di Pozzallo, che ricevono la bandiera blu di goletta verde  da molti anni, sono caratterizzate da sabbia finissima alternate  ad alte scogliere a picco sul mare. Le spiagge annoverate sono: Primo Scivolo, selvaggia naturale e molto estesa e non sono presenti servizi;  Raganzino ,situata a ponente arriva sino al porto, è una spiaggia con servizi ,ma si trova anche una parte di spiaggia libera; Pietre nere, la spiaggia più rinomata ,con  tutti i servizi dai ristoranti agli ombrelloni al  campo da beach –volley. Popolosa anche d’inverno, offre  locali notturni, ristoranti e manifestazioni , tali da far riversare buona parte della popolazione ragusana sul suo territorio.

16
SANTA MARIA DEL FOCALLO

Questo piccolo borgo fa parte del comune di Ispica, si estende per 8 kilometri , la  sua spiaggia è caratterizzata dal mare cristallino, dall’esteso arenile,  dalle piccole dune di cui è costituita e dalla vegetazione spontanea di acacie ed eucalipti. In questo territorio sono presenti  i villaggi turistici di rilevanza nazionale “Marispica” e “Borgo Rio Favara”.

17
ISOLETTA DEI PORRI

E’ un’isola facente parte del  territorio di Ispica, è situata nel canale di Malta, proprio di fronte al borgo S. Maria del Focallo. Lunga 150 m. e larga 125 m., è  costituita da tre isolotti. Le piccole dimensioni degli isolotti e le condizioni ambientali proibitive, la vegetazione presente è quasi inesistente se non fosse  per l’ Allium Ampeloprasum , cioè il porro. Considerata zona di riserva integrale, ogni anno è raggiunta da chi pratica escursioni subacquee.

18
BAIA PORTO ULISSE

Sempre nei pressi del territorio Ispicese, troviamo questa suggestiva spiaggia, con una imperdibile vista sui suoi faraglioni, il mare è sempre limpido calmo e cristallino grazie all’ insenatura che forma la baia.

19
PUNTA CIRIGA

Otre il territorio di Santa Maria del Focallo, la costa assume la caratteristica tipica delle falesie. Ossia coste rocciose con pareti a picco sul mare, formazioni di calette ed insenature sabbiose, questo tratto prende il nome di Punta Ciriga caratterizzato anche dall’incredibile mare turchese che s’infrange sulle sue rocce bianche, di fronte a questa spiaggia si erge il faraglione Iannuzzo.